header (24)
Come lo Smart Manufacturing sta cambiando l’introduzione dei nuovi prodotti (NPI) nelle linee di assemblaggio di PCB

New Product Introduction per ingegneri di processo

Introduzione di nuovi prodotti nell'era "High Mix Low Volume"

La produzione ad alto mix - basso volume è la tendenza principale della nostra era. Molte persone parlano di "Lot-Size-One". Idealmente significa produrre un singolo prodotto per un singolo consumatore. È la tendenza verso cui ci stiamo dirigendo, in un mercato che cambia rapidamente e dove il consumatore richiede una personalizzazione sempre più estrema.

Nell'Industria 4.0, high mix low volume significa produrre una serie mista di prodotti con un volume di produzione molto basso, l'opposto della produzione di massa. Dal punto di vista del produttore, l'idea centrale del "Lot-Size-One" è quella di poter realizzare qualsiasi prodotto, in qualsiasi variante, in qualsiasi quantità, in qualsiasi sequenza, in qualsiasi linea di produzione e in qualsiasi momento. Questo dovrebbe essere ottenuto senza dover riscrivere il proprio modello di business o investire pesantemente nella tecnologia più recente.

Come il Digital Manufacturing migliora il processo NPI
L'implementazione del modello high mix low volume è strettamente legata all'adozione del Digital Manufacturing in fabbrica. La digitalizzazione permette ai produttori di gestire tutti i dati dei prodotti in tempo reale e in qualsiasi momento all'interno dello shop floor. Una gestione efficiente ed efficace dei dati permette di fornire sempre più varianti di prodotto in piccoli lotti e di eseguire efficienti i necessari cambi di configurazione.

Per la New Product Introduction (NPI) dell'assemblaggio di PCB, in particolare, la sfida è quella di essere in grado di gestire molti nuovi prodotti al giorno, evitando errori e revisioni e garantendo una qualità ai massimi livelli.

Questo è possibile grazie a Var Industries e agli strumenti di Smart Manufacturing forniti da Siemens.

Valor Processing Preparation

Uno strumento come Valor Process Preparation fornisce la tecnologia per soddisfare gli obiettivi di miglioramento della qualità e di riduzione del tempo di ogni NPI. In sintesi, i principali benefici sono i seguenti:

  • riduzione degli errori dovuti a dati imprecisi sui componenti;

  • riduzione degli stop dovuti alla perdita di dati sui componenti;

  • miglioramento della qualità del prodotto grazie al posizionamento preciso dei componenti;

  • standardizzazione della documentazione;

  • progettazione interna degli stencil;

  • normalizzazione del flusso NPI con possibilità di riutilizzo ed esportazione su altre linee o fabbriche;

  • miglioramento della qualità del prodotto.

Cos'è il processo di introduzione di un nuovo prodotto

Il concetto "New Product Introduction (NPI)", altrimenti noto come New Product Development, è l'insieme delle attività necessarie per portare un nuovo prodotto industriale sul mercato. Ogni volta che si crea un nuovo progetto e si decide di passare dalla progettazione alla produzione, si parla di "New Product Introduction". L’NPI è il ponte che lega il progetto alla produzione, permettendo di considerare il prodotto da entrambe le prospettive. La New Product Introduction permette di:

  • analizzare gli impatti del progetto PCB sulla produzione;
  • ottimizzare il design PCB sula base dei volumi di produzione;
  • comunicare i dati completi del progetto alla produzione;
  • generare tutta la documentazione, i programmi e gli strumenti necessari per la produzione.

La New Product Introduction è una fase del processo industriale che nasce dalla necessità di risolvere alcuni problemi, quali:

  • un livello eccessivamente alto di scarti durante il processo di produzione;
  • scarso rendimento nella produzione;
  • difficoltà a rispettare i tempi di consegna;
  • problemi di affidabilità del prodotto;
  • tempi eccessivamente lunghi di preparazione dei dati per la produzione;
  • necessità di impiegare troppa manodopera per gestire i problemi;
  • richiesta da parte del cliente di servizi e feedback di Design for Manufacturing (DFM).

Siemens offre diversi strumenti software e soluzioni per ottimizzare il processo di introduzione di nuovi prodotti nell'industria elettronica. Poiché questo processo inizia nella fase di progettazione, riesce a fornire una soluzione completa per il Design for Manufacturing, con Valor NPI e Valor Parts Library (VPL). La VPL è una libreria di componenti fisici PCB con un accurato modello fisico di ogni componente.

Per gli ingegneri di processo, all'inizio della fase di produzione, Siemens fornisce inoltre altri due strumenti meravigliosi, che permettono l’implementazione dell'Industria 4.0, aiutando molte aziende a digitalizzare i loro processi produttivi: BOM Connector e Valor Process Preparation.

Come il formato ODB++ migliora la NPI

Il formato ODB++, formato di scambio dati aperto e intelligente, è ora una realtà nell'industria elettronica. ODB++ Design, in particolare, permette ai progetti PCB di essere trasferiti alla produzione con tutte le informazioni di cui i produttori hanno bisogno per un approccio "right the first time".

Allo stesso tempo, ODB++ Process permette lo scambio aperto di informazioni di ingegneria di processo tra macchine di produzione, fornitori di software e processi, aiutando ad accelerare l'introduzione di nuovi prodotti (NPI) e la minimizzazione delle problematiche di produzione.

Software per la New Product Introduction
Richiedi maggiori informazioni o il tuo preventivo personalizzato
Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali e promozionali relative a servizi e prodotti propri di Var Industries S.r.l., nonché messaggi informativi relativi alle attività istituzionali di Var Group S.p.A.
Acconsento alla comunicazione dei dati personali alle società appartenenti al Gruppo imprenditoriale Var Group S.p.A., al fine di ricevere comunicazioni commerciali e promozionali relative a servizi e prodotti propri delle anzidette società, nonché messaggi informativi relativi alle attività istituzionali delle società medesime.
Acconsento alla comunicazione dei dati personali a società terze (appartenenti alle categorie merceologiche ATECO J62, J63 e M70 riguardanti prodotti e servizi informatici e di consulenza aziendale).